Post Scriptum – Rugby

Scritto da cortesi on . Postato in Post Scriptum : Dialoghi senza cravatta

“Il rugby è uno gioco per gentiluomini di tutte le classi esclusi i cattivi sportivi di qualsiasi classe”, suona il moto dei Barbarians, club di rugby nato in Inghilterra nel 1890.  

Rugby

      Apparentemente violento, il rugby privilegia la socialità, il valore del gruppo, l’inclusività. Il rugby è lo sport che insegna il rispetto per l’altro, che sia della propria squadra o di quella avversaria. E’ lo sport che insegna la coralità, che non si può vincere una partita da soli, perché nel rugby è sempre la squadra che vince, mai il singolo. Il grande paradosso del rugby è che la conquista dello spazio avviene soprattutto attraverso la corsa e il passaggio indietro. Ed è un paradosso di grande potenza. Colui che avanza ha bisogno di avere il sostegno di coloro che sono dietro, altrimenti l’azione si blocca e non si segna, altrimenti la maglia non vince. Includere nell’azione chi sta un passo dietro di te, e indirizzarlo nella tua difesa, in modo che non si creino buchi entro i quali gli avversari possano entrare, e così vincere insieme, è uno dei più grandi insegnamenti di questo nobile sport.

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento


quattro + 3 =

Per informazioni - email: info@gabrielliassociati.it
telefono: +39.329.2182011

Studio Gabrielli Associati srl
CF e P. IVA: 08889671007

Sede legale
Roma - Via Giuseppe Lazzati, 185, CAP 00166

Sedi operative:
Roma - Via Fogliano, 3 - CAP 00199 - Tel: 06.85356030
Offida (AP) - Via Fernando Fabiani, 24 - CAP 63073 - Tel: 0736.887080